Qual è il motivo per cui non utilizzano il bidet all’estero? Eccovi la risposta!

Advertisement

A tutti capita di fare, di tanto in tanto, un viaggio all’estero, magari in un paese dell’unione europea, o in un altro ben lontano dall’Italia, in ogni caso è molto comune riscontrare differenze. Non solo da un piano etico, ma anche e soprattutto differenze sul modo di vivere, sulle tradizioni. Una delle cose di cui non potremmo mai fare a meno nella vita di tutti i giorni, è il bidet.

viaggi-all-estero_gallery_image_desktop

È indispensabile quando vogliamo lavarci velocemente le parti basse, eppure, in alcuni paesi non c’è la minima traccia di questo che per noi è un indispensabile sevizio igienico. Ma vi siete mai chiesti il motivo di questa assenza? La sua assenza è del tutto ingiustificabile soprattutto in Francia, la nazione che gli ha dato i natali. Oggi la sua istallazione è, in Italia, obbligatoria.

Advertisement

Ora in Francia non c’è, ma un tempo c’era. Col tempo è stato eliminato perché è stato ritenuto un oggetto ritenuto superfluo. Insomma, una scelta per fare economia in fatto di spazio. Pensate che il primo bidet nacque proprio in Francia nel 1710.

il-bidet-e-per-lo-piu-un-abitudine-latina_gallery_image_desktop

Fu Christophe de Rosiers ad installarlo nella reggia di Versailles ma a quanto pare fu uno strumento che in molti non utilizzavano. In Italia il bidet arrivò pochi anni dopo nella reggia di Caserta. In Inghilterra e in America, il bidet non è mai arrivato. Qualcuno spuntò nei bordelli per militari e per questo che poi la sua figura è stata associata alla perversione.

La sua reputazione ha fatto sì che nessun paese lo ereditasse. Quindi per non risultare ingombrante né sconveniente. Ci sono però altri paesi che ce l’hanno. Quali? Spagna, Portogallo e in America Latina.

Advertisement
Se hai trovato interessanti i nostri articoli continua a seguirci. Se ancora non li hai visti CLICCA QUI per vedere gli ultimi articoli.