Le Mura Invincibili Con Cui Gli Austriaci Si Proteggono Dalle Alluvioni

Advertisement

Durante l’estate del 2013 si sono verificate numerose alluvioni che colpirono tutta l’Europa centrale le quali misero in ginocchio la maggior parte dei Paesi interessati, raggiungendo livelli record. Per poter difendersi da tali calamità naturali, nella città di Grein, situata in Austria, era stato attuato un piano di emergenza consistente nella costruzione di un’imponente opera ingegneristica attraverso la quale si riusciva ad arginare le minacciose acque del Danubio mettendo in sicurezza le strade e i cittadini.

Ecco come i muri anti-alluvione riescono ad arginare le acque.
mur1
Attorno all’intera città sono state innalzate pareti per poter impedire il completo allagamento di essa.
Il sistema anti-alluvione è stato brevettato da un’azienda britannica(Flood Resolution Co. Ltd.) la quale ha diretto e realizzato interamente tutti i lavori.
mur2
Quest’opera ingegneristica consiste in un insieme di numerose fondazioni permanenti le quali svolgono il ruolo di proteggere la città dalle infiltrazioni delle falde acquifere, che tendono ad aumentare insieme alle frequenti piogge.

Advertisement

In base alla gravità ,maggiore o minore, dell’alluvione vengono inseriti alcuni pannelli removibili i quali vengono applicati alla barriera che si trova in superficie attraverso questo elaborato sistema è possibile arginare le acque fino a un’altezza di 4,6 metri.
mur3
Quest’opera è stata fondamentale per garantire una maggiore sicurezza all’intera popolazione durante le numerose alluvioni. La sua costruzione è stata terminata dalla suddetta azienda britannica nell’agosto del 2012 ed è risultata efficiente a proteggere la città durante l’abbondante alluvione verificatasi l’inverno successivo al completamento dei muri anti-alluvione.

Se questo articolo ti ha colpito CONDIVIDILO con i tuoi amici e fallo vedere a tutti. Cosa ne pensi? Lasciaci un commento con le tue opinioni nell’apposita sezione dei commenti, ciò che hai da dire ci interessa.

Advertisement
Se hai trovato interessanti i nostri articoli continua a seguirci. Se ancora non li hai visti CLICCA QUI per vedere gli ultimi articoli.