Gianluca Vacchi spiega il significato dei suoi tatuaggi: “Raccontano la mia storia e mi ricordano le persone che ho perso”

Gianluca Vacchi è un imprenditore che ha catturato su di sé sempre molta curiosità. In tanti invidiano la sua vita fatta semplicemente di lusso, divertimento e social. Ma c’è anche chi ama semplicemente il suo stile, decisamente moderno, nonostante non sia più un ragazzino.

Il Vacchi, infatti, ha un corpo pieno di tatuaggi. Basta vedere solo qualcuna delle foto caricate su Instagram per notare la presenza di numerosissimi tatuaggi. Ad occhio e croce, sono circa 100 ma secondo quanto racconta lo stesso Vacchi, ognuno di quei disegni ha un significato ben preciso e profondo.

Non sono fatti a caso. Ecco quali sono state le sue parole: “È qualcosa che subisci, non che fai. I miei parlano di volti, nomi e posti della mia vita. Familiari che amavo e che ho perso come mio padre e mia zia, o la Sardegna, il luogo della mia serenità. I tatuaggi sono metafore di come mi sento, di chi sono, rappresentano la nostra vita, il nostro percorso”.

Mr Enjoy, ha così giustificato la scelta di ricoprire gran parte del suo corpo di tatuaggi. Alcuni dei suoi bellissimi tattoo sono basati sulla simbologia cabalistica, sono come talismani, portafortuna o se vogliamo, anche delle preghiere scritte per difendere il suo io più profondo. Sicuramente c’è, tra i tatuaggi tra i più belli e significativi, il volto stilizzato di suo padre, disegnato e realizzato unicamente da lui sul fianco sinistro.

Ma anche i tatuaggi sulle mani: ‘Resilienza’, ‘Prendi in mano la tua vita’ e il suo motto sulle dita: ‘Enjoy’, arricchito da simboli tribali come un bellissimo sole, sono davvero molto particolari. Ha anche una bellissima scritta, realizzata in corsivo sul palmo dell’altra mano, che recita “Ti amo mia”. Questo tatuaggio è il frutto del suo ex amore per Giorgia Gabriele.

I tatuaggo sono così tanti che non basterebbe un articolo a spiegarli tutti.

Vi segnaliamo, tra i tatuaggi sul petto: un sole stilizzato, un volto di donna dalle connotazioni indigene, il muso di un leone di profilo e molte altre scritte simboliche.

I tatuaggi su spalle e braccia: sulla spalla sinistra ha voluto alcuni fiori, in bianco e nero, una maschera samurai, simboli nipponici e altri lettering.

I tatuaggi sugli arti inferiori: un bracciale completamente nero in stile tribale sulla caviglia sinistra, una scritta sul collo del piede destro ben visibile, una bella e significativa stella dei venti su entrambe le ginocchia, un pugnale sullo stinco destro e altri simboli di varia natura simbolica.

Insomma, i suoi numerosissimi tatuaggi non sono belli, ma raccontano anche in parte la sua vita, la sua personalità e i suoi sogni.

Se hai trovato interessanti i nostri articoli continua a seguirci. Se ancora non li hai visti CLICCA QUI per vedere gli ultimi articoli.