FATE ATTENZIONE: Hai questi sintomi? La colpa potrebbe essere della muffa!

adNon tutti sanno che la muffa è molto dannosa per l’uomo. Spesso la si sottovaluta, o si ritiene solo di doverla coprire piuttosto che eliminare. Eppure la muffa è molto più pericolosa di quanto immaginato. A volte è alla base di alcuni sintomi e patologie lievi o gravi. A volte, non ci accorgiamo nemmeno della sua presenza e sono proprio i sintomi che abbiamo a doverci indirizzare verso la sua effettiva presenza. È un nemico silenzioso, discreto, che può renderci la vita molto difficile.
Ma quali sintomi sono carrellati alla sua presenza?

      • Occhi stanti e secchi: possiamo pensare sia un sintomo della stanchezza eccessiva, ma a volte semplicemente la muffa a causarlo.
      • Raucedine: quando non avete preso freddo, potrebbe essere la soluzione alle vostre domande.
      • Eccessiva sudorazione: se sudate anche non bevendo molto, non idratando il vostro corpo a sufficienza, è chiaro che c’è qualcosa che non va.
      • Dolore addominale: comuni spesso nelle donne, ma la causa non è sempre il ciclo mestruale.

Ci sono però anche altri sintomi spesso sottovalutati o associati ad altre patologie.

    • Crampi.
    • Dolori al torace e difficoltà nel respirare.
    • Perdita di concentrazione
    • Forti mal di testa improvvisi
    • Perdita di memoria anche se breve
    • Pressione sanguigna instabile
    • Bassa temperatura del corpo
    • Perdita di capelli
    • Perdita progressiva dell’udito.
    • Vertigini
    • Sindrome delle gambe senza riposo.
    • Stanchezza cronica.
    • Occhi iniettati di sangue
    • Infezioni da funghi alle unghie
    • Costipazione
    • Infezioni respiratorie
    • Asma
    • Carie
    • Ascessi e paradentite
    • Visione offuscata o distorta
    • Formicolio a mani e piedi
    • Eccessiva sonnolenza
    • Convulsioni
    • Endema

Se è manifesta, la muffa si presenta con delle piccole macchie neri sulle pareti dove è maggiore l’umidità o i vapori, ovviamente. oltre a prendere le utili precauzioni mediche e arieggiare l’ambiente il più possibile, dovrete anche cercare di eliminare quanto prima la muffa.

Se hai trovato interessanti i nostri articoli continua a seguirci. Se ancora non li hai visti CLICCA QUI per vedere gli ultimi articoli.

Potrebbero interessarti:

loading...