Il cimitero dei “giganti dei mari”: le condizioni deglioperai sono davvero assurde… guardate!

 
 
 

Ci sono lavori sicuramente più pericolosi di altri. Solo alcune persone riescono a sopravvivere lavorando in certe condizioni fisiche e psicologiche. A volte questo tipo di lavori “pericolosi” si scelgono perché non c’è altra scelta.

La fame spinge a fare anche questo, che spesso si rivela letale. Stiamo parlando di un lavoro, in particolare, che riguarda un gruppo di uomini della costa del’India: qui su una spiaggia di 13Km si arenano le navi che non sono più utilizzabili. Molti uomini del posto si sottopongono al lavoro di smontaggio di questi mausolei marini arenati per ricavare quanto più possibile.

I materiali con cui una nave viene creata, sul mercato possono avere un costo e quindi loro rivendono quello che riescono a reperire, come l’acciaio e lo rivendono. Purtroppo, questa pratica presuppone una serie di rischi che talvolta si rivelano letali. Infatti, per via di queste condizioni estreme muoiono 2000persone all’anno.

Il motivo principale? Ovviamente, nessuno indossa le dovute precauzione a basta cadere da qualche metro per battere la testa contro i frammenti di nave. Si muore con una facilità assurda, eppure sono tanti che spinti dalla fame non smettono di fare questo lavoro.

In questo video vedrete le terribile condizioni in cui questi uomini lavorano: raccapriccianti. È incredibile quello che si è disposti a fare per sopravvivere.

Se hai trovato interessante il video, continua a seguire la nostra pagina. Qui troverai altri video simili che potrai condividere con i tuoi amici sui social che preferisci.